L’IAPS (Istituto di Astrofisica e Planetologia Spaziali) è una delle 16 strutture appartenenti all’INAF (Istituto Nazionale di Astrofisica) e distribuite sul territorio nazionale. L’IAPS ha sede nell’area di Tor Vergata e rappresenta la struttura principale dell’INAF ç° della ricerca astrofisica e planetologica dallo spazio.

Livio Gratton

L’IAPS nasce a Gennaio 2012 dall’accorpamento di due Istituti storici dell’Area romana: l’IASF (Istituto di Astrofisica Spaziale e Fisica Cosmica) e l’IFSI (Istituto di Fisica dello Spazio Interplanetario). I due Istituti nascono alla fine degli anni 60 nell’Area di Ricerca di Frascati: l’IASF viene inizialmente fondato come “Laboratorio di Astrofisica Spaziale” da Livio Gratton, mentre l’IFSI prende vita per volontà di Edoardo Amaldi che, su suggerimento di Bruno Rossi, crea negli stessi anni il “Laboratorio di ricerca e tecnologia per lo studio del plasma interplanetario”. I due Istituti, successivamente accorpati al CNR, si trasferiscono nell’anno 1998 presso la nuova Area di Ricerca di Tor Vergata in Roma. Nel 2005 confluiscono nell’INAF, l’ente nazionale nato con l’obiettivo di unificare tutti gli osservatori ed istituti di ricerca attivi nel campo dell’astrofisica spaziale in Italia.

L’IAPS ospita circa 130 unità di personale (a tempo indeterminato e determinato), circa 40 unità di personale in formazione (PostDoc, dottorandi, Laureandi) e circa 30 ricercatori associati frequentanti, ed è tra i principali attori del panorama internazionale della ricerca astrofisica, grazie ad una intensa collaborazione con le principali Agenzie Spaziali internazionali (NASA, ESA, ASI, JAXA, CSA), con l’Agenzia Spaziale Italiana (ASI) e con gli altri enti di ricerca del settore, nazionali e internazionali.

Fanno parte delle attività scientifiche, oltre alla progettazione e attuazione di missioni spaziali nel campo dell’astrofisica relativistica e di esplorazione del sistema solare, anche ricerche teoriche, sperimentali, sviluppo di strumentazione e tecnologie avanzate ed osservazioni da Terra. Tra gli obiettivi scientifici dell’ Istituto assume particolare rilievo la comprensione della struttura dell’Universo, dalla sua nascita alla sua evoluzione, grazie allo studio di oggetti celesti nelle varie bande dello spettro elettromagnetico. Molta attenzione viene inoltre rivolta allo studio del nostro Sistema Solare in tutti i suoi aspetti, dalla formazione ed evoluzione dei pianeti, alle relazioni tra il nostro pianeta e la stella Sole, allo studio della formazione stellare, fino alla verifica della Relatività e della legge della Gravitazione Universale che governa il moto di tutti i corpi.